Sophie Calle: "Souvenirs de Berlin-Est"

Sophie Calle Souvenirs de Berlin-Est
Facciamo un salto indietro in un passato recente e situato un po' più ad est, per ritornare sui passi di un lavoro, vecchio più di dieci anni, che è rispuntato casualmente tra le maglie delle pubblicazioni artistiche. Dopo la riunificazione della città di Berlino, avvenuta nel 1990, il Senato istituì una commissione indipendente per decidere il destino dei monumenti a carattere politico situati nell'Ex-zona Est. La maggior parte di tali simboli è stata rimossa, come si può intuire dalla dichiarazione che segue:

A partire dal momento in cui un sistema di governo si dissolve o si lascia abbattere, i suoi monumenti - almeno quelli che servivano a legittimare e a mantenere la sua esistenza - non hanno più ragione d'esistere. (Citazione tratta da l'annuncio della Camera dei deputati di Berlino, giugno 1992)

Al loro posto resta un'assenza, particolarmente evidente a quegli abitanti che ricordano la "precedente stagione politica". L'artista francese Sophie Calle decise di registrare il grande cambiamento. Armata di macchina fotografica e di registratore si recò sui luoghi mutilati della capitale tedesca, per immortalare quei vuoti ed ascoltare le testimonianze dei passanti. Appostata davanti la scatola di legno posizionata dinanzi all'ambasciata russa, che cela la statua di Lenin, oppure dinanzi alle insegne della RDA che ornavano la facciata del palazzo della Repubblica, di fronte al muro che ospitava la colomba della pace o al basamento che accoglieva la statua del soldato al cimitero sovietico di Michendorf. Il risultato fu più volte esposto alla Whitechapel Gallery di Londra, al De Pont Museum of Contemporary Art di Tilburg, al Museum of Modern and Contemporary Art di Strasbourgo, e sopravvive ancora oggi racchiuso in un libretto dalla copertina rossa, introdotto da una riflessione della stessa Calle:

A Berlino sono stati cancellati numerosi simboli dell'Ex Germania-Est. Ma hanno lasciato delle tracce. Ho fotografato tale assenza ed interrogato i passanti, rimpiazzando i monumenti cancellati con il ricordo che hanno lasciato.

Via | perrotin.com

Sophie Calle Souvenirs de Berlin-Est
Sophie Calle Souvenirs de Berlin-Est
Sophie Calle Souvenirs de Berlin-Est
Sophie Calle Souvenirs de Berlin-Est
Sophie Calle Souvenirs de Berlin-Est

  • shares
  • +1
  • Mail