Marina Abramovic - Al maxxi | Making the Balkans Erotic


Per tre serate consecutive, in collaborazione con la Festa del Cinema di Roma, presso il MAXXI è possibile vedere due video inediti dedicati al lavoro e alle opere di Marina Abramovic. Come dire: la video art migliore durante il festival del cinema nel museo d'arte contemporanea: strane convergenze.

Per chi non conoscesse Marina Abramovic, lei è, come si definisce, "la nonna della performance art", ovvero una delle prima a sperimentare gli strani intrecci fra il teatro, l'happening, la performance e l'arte pura. Ha cominciato negli anni 70 e a Roma, fra le altre cose, ha proposto il making of del video "Balkan Epic", oramai famosissimo ed esposto all'hangar Bicocca un annetto fa che analizza i riti del popolo dei Balcani durante le guerre. Riti che, il più delle volte, avevavano a che fare con il sesso, o, più precisamente, con la sessualità. Si scopre, nel making of, che Marina ha cominciato questo lavoro grazie alla proposta di una cosa di produzione porno e che lei, però, ha utilizzato attori non professionisti per evidenziare questo intrecco fra sangue e carne, amore e guerra che, come è ovvio, sono fili dello stesso percorso.

  • shares
  • Mail