Al Duomo di Firenze arriva la app contro le scritte sui monumenti