Le polisemie visive di Ormaechea

Le Carnet Noir di Nacho Ormaechea
Nacho Ormaechea, un artista e graphic designer spagnolo con sede a Parigi, esplora la narrazione dei suoi soggetti e di se stesso attraverso delle composizioni digitali di fotografia e montaggio grafico. Non si tratta dei classici collage, quelli a cui ci hanno abituati le avanguardie storiche, per intenderci. Ormaechea sceglie un soggetto per le sue foto e applica all'interno della sua silhouette un secondo campo visivo, fatto di oggetti, paesaggi, squarci e angoli di mondo. Ogni opera è un nuovo concept dell'immaginario, un viaggio visuale all'interno di individui resi evanescenti eppure, al tempo stesso, iper-comunicanti. Il risultato è di grande potenza evocativa.

Ogni immagine viene da un sentimento, un'idea che mira a provocare una reazione nella mente dello spettatore. Questa reazione è probabilmente diversa dalla mia, si nutre di provenienze e storie personali diverse. I miei personaggi, persone anonime della strada, sono specchi che riflettono il mio stato d'animo così come il vostro.

Il progetto si chiama Le Carnet Noir e ad esso Ormaechea ha dedicato un sito internet, una sorta di cantiere in cui far confluire di volta in volta le nuove epifanie visive, e dal quale è possibile condividere le immagini o acquistarne singole copie.

Le Carnet Noir di Nacho Ormaechea

Le Carnet Noir di Nacho Ormaechea
Le Carnet Noir di Nacho Ormaechea
Le Carnet Noir di Nacho Ormaechea
Le Carnet Noir di Nacho Ormaechea
Le Carnet Noir di Nacho Ormaechea
Le Carnet Noir di Nacho Ormaechea

  • shares
  • Mail