Move-Me. La danza al tempo della net art

Move-Me è un progetto inglese del 2006 che consiste in una cabina, come quelle per fare le foto tessera, con videocamera. I partecipanti entrano e scelgono un coreografo tra quelli proposti e poi seguendo le istruzioni si muovono creando brevi filmati di danza.

Terminato il tempo della loro performance i protagonisti ricevono un biglietto con data e numero id per poi potersi rivedere online sul sito.

In questo modo viene creato un archivio video dove tutti possono essere danzatori per un giorno, guidati da un pannello di esperti maestri di danza, e allo stesso tempo essere protagonisti individuali di un progetto collettivo basato sulla creatività (secondo il trend di molti esperimenti artistici e sociali del momento).

Il successo è evidente, oltre a parlarne la BBC2, The Times, Metro, The Guardian e il Telegraph, Move-Me è tra i 5 siti di net art in lizza per il Webby Awards (segno che il pubblico ha apprezzato).

La cabina sarà di nuovo in giro per riprendere le danze a giugno, intanto si possono vedere sul sito i divertenti corti. Prodotto da Ricochet Dance productions e Goat Media, su idea originale di Simon Fildes e Katrina McPherson (oltre a vari enti pubblici), rappresenta un misto di coreografia e improvvisazione ai tempi della new media e net art.

  • shares
  • Mail