Kevin Titzer e i suoi omini di legno e latta

Kevin Titzer_TicksInternet dalle mille risorse mi ha dato modo di conoscere poco fa le sculture di Kevin Titzer, buffe e a tratti grottesche. Ma ciò che le rende uniche è il materiale di cui sono fatte: detriti e rifiuti.

Titzer vive ad Evansville, Indiana, ed è qui, nei pressi del fiume Ohio, che cerca ciò di cui ha bisogno per dare sfogo alla sua fantasia creativa. Sì, perchè le sue sculture sono ottenute lavorando vecchi tronchi d'albero trascinati dalla corrente: da essi ricava il torso delle sue figure, mentre la testa e le braccia sono scolpite separatamente e aggiunte solo in un secondo momento con mollette di legno. Dopo aver dipinto la pelle, è il turno delle scatole di latta (quelle dei biscotti e delle caramelle, per intenderci) e dei pezzi di grondaia con cui le sculture vengono ricoperte per essere poi dipinte.

A parte i colori ad acrilico e i chiodi usati, dunque, tutto il resto è materiale di scarto che rinasce a nuova vita. Sono sculture che raccontano storie e che ricordano talvolta il teatro delle marionette, se non altro per la loro pungente espressività. Molti sono i modi per conoscere meglio l'arte di Kevin Titzer: oltre al sito ufficiale anche il suo account Flickr, dove l'artista raccoglie scatti delle sue opere oltre che del proprio studio e delle proprie mostre e il suo Myspace.

  • shares
  • Mail