Google con 53 "o"

E' l'abbreviazione del sito di John Michael Boling John Michael Boling, artista di New York e figura emergente della computer art.

Tipo sicuramente non convenzionale, un pò per scostarsi dalla massa, un pò perché è un artista, ha creato un indirizzo url con la o di Google ripetuta 53 volte (adesso che è più noto si va direttamente sulla pagina del motore di ricerca e si scrive il suo nome).

Chi ha la pazienza o il tempo per farlo (come tra l'altro dice lo stesso Boling in un'intervista a Tokion tokion, lui voleva inizialmente essere trovato da chi si annoiava e aveva tempo per digitare la o tante volte), scopre l'arte di Boling, che è quella di utilizzare e pubblicare materiale digitale già impiegato, aggiungendo della grafica o altro, capace di trasformarlo in altro.

Espressione artistica non nuova, che però gli sta dando una certa fama, soprattuto per i video, per quell'uso di immagini datate stile anni '80 e per quell'ironia che riesce ad aggiunge.

  • shares
  • Mail