Art Basel Miami Beach: Aaron Young e Hernan Bas artisti emergenti

The Hero Centaur - 2005 - Hernan Bas

Terminata Art Basel Miami Beach, è ora il tempo delle considerazioni sull'evento d'arte più modaiolo degli Stati Uniti che ha attratto 43.000 visitatori, 3000 in più rispetto all'anno passato.

Feste: tante, chi dice troppe. Alla fiera noti collezionisti (Steven A. Cohen) vip e l'immancabile Paris Hilton.

Prezzi: buona qualità ma costi troppo elevati. E non solo per quello che riguarda l'arte ma anche per alloggio e vitto. Ne hanno risentito i negozi, dicono, vuoti.

Venduto: nonostante i prezzi si è venduto tanto (perché i ricchi sono sempre ricchi e investono sul contemporaneo alla faccia della bolla che tutti aspettano). E per i pezzi importanti soprattutto nel pre-venduto. Tra gli artisti noti: Dinos Champman, Tracey Emin, Alex Katz, Eric Fischl, Warhol, Basquiat.

Fiere satellite: più di 20 con 1000 gallerie presenti. C'è da chiedersi se ci siano tanti artisti di qualità e un pubblico e dei compratori che ne giustifichino il numero così elevato, soprattutto nel lungo periodo. Ma è anche giusto provare e lasciare al mercato il naturale assestamento.

Trend emergenti: opere luminose e di dimensioni grandi e irregolari; video e virtual art.

Artisti emergenti: Aaron Young e Hernan Bas. Soprattutto Bas ha favorevolmente impressionato con le sue installazioni il pubblico di Miami. L'artista si ispira al mondo decadente di Wilde e dipinge giovani e malinconici dandy. La Rubell family sta preparando un'esposizione su questo artista, con 38 lavori raccolti in 10 anni di attività. Praticamente tutta la serie completa realizzata dall'artista fino ad ora. E' nata una stella del futuro?

Via| nymag, WSJ, The Art Newspaper, Bloomberg

  • shares
  • Mail