Gregory Crewdson a Roma: retrospettiva al Palazzo delle Esposizioni


E' aperta al pubblico da oggi e fino al 2 marzo, presso il Palazzo delle Esposizioni di Roma, la retrospettiva del fotografo americano Gregory Crewdson, cui ho già dedicato un post (il mio primo post) tempo fa. Una rassegna della sua produzione, dalla serie degli"Early works" degli anni '80 fino alla più recente"Beneath the roses"(2003-2005).

Ho avuto modo di visitarla in anteprima ieri sera e posso assicurarvi che, se le sue immagini in internet o sulla carta sono già eccezionali, dal vivo acquistano una carica fortissima. Fotografie che sembrano fotogrammi di film inesistenti, codici narrativi che permettono all'artista di condensare in una sola immagine, come un istante congelato nel tempo, un'intera storia dal sapore lynchiano.

Le fotografie di Gregory Crewdson


Per lo più femminili i personaggi ritratti, colti con lo sguardo perso nel vuoto in circostanze surreali e inspiegabili. E poi la luce, teatrale e crepuscolare, che illumina l'inquietudine dei sobborghi del Massachussets. Perché ormai il vecchio sogno americano è solo un vago ricordo.







  • shares
  • Mail