A Roma Anders Petersen: l'incontro in uno scatto in bianco e nero

anders petersen

Anche la musica può introdurre un grande fotografo. Chi ama Tom Waits ricorderà la copertina in bianco e nero dell'album Dog Rain, del 1985 che raffigura i volti di un uomo e una donna Rose e Lily. L'autore è il fotografo svedese Anders Petersen che realizzò lo scatto nel 1960 nei pressi del caffè Lehmitz ad Amburgo, nella zona a luci rosse.

Da qualche giorno, Anders Petersen è ospite della città di Roma e del Macro, dove rimarrà un mese nella residenza d'artista per portare avanti il suo progetto fotografico sul tema dei rapporti familiari,da esporre al Festival Internazionale di fotografia dal 21 Settembre.

Un progetto che sottolinea l'importanza della ricerca sul reale, indagata dallo sguardo di un artista che privilegia l'incontro alla foto in sè. Ma prima del Festival, il quinto incontro di fotografia del Macro, martedì 10 Luglio, ci permetterà di conoscerlo da vicino.

Le fotografie in bianco e nero di Anders Petersen scattate con la sua Contax T3, sono state raccolte come veri e propri diari personali. Petersen non si esime dal mostrarci il lato meno idilliaco delle situazioni e della società.

Contrasti netti che risultano incisivi non meno dei soggetti, quasi sempre persone ai margini della società e delle inquadrature, apparentemente casuali che ci trasmettono la spontanea emozione di un uomo, prima che di un fotografo. La curiosità per Anders Petersen nasce da un incontro "al limite" in cui sa scorgere la tenerezza e la vulnerabilità.

anders petersen anders petersen anders petersen

Foto| Dal sito del fotografo Anders Petersen

  • shares
  • Mail