Limiteazero. Connessioni tra uomo, macchina e ambiente. Dall'occhio della Media Art.

Limiteazero è il nome di un progetto di Media Art che fa capo a Paolo Rigamonti e Silvio Mondino. Quelle di Limiteazero sono opere che coinvolgono gli ambiti più differenti, senza preclusioni. Dai codici di programmazione al design, dall'elettronica all'assemblaggio di componenti informatici, i 2 autori trovano il senso del loro creare nel perenne sconfinamento tra queste discipline, trasformando stringhe di dati in costrutti tridimensionali, sviluppando software ad hoc per farli interagire con l'ambiente circostante e le persone.
Si tratta di opere raffinate sia dal punto di vista concettuale che da quello dell'estetica pura. Se da un lato rappresentano in tutti i casi il frutto di riflessioni profonde sul senso della nostra convivenza quotidiana con le macchine, dall'altro non disdegnano affatto la ricerca di una linea di design pulita e curata.
Diverse le aziende che, affascinate da Limiteazero, hanno commissionato ai due autori opere capaci di portare con sè i valori della brand in modo sottile ed efficace. laptop_orchestra, ad esempio, è stata sviluppata per Toshiba; bb_write per Blackberry. Un'efficace dimostrazione di come una buona dose di apertura mentale da ambo i lati possa condurre a operazioni di indubbio valore artistico.
A novembre ho intervistato Paolo e Silvio per Permalink, il pdf magazine di Blogo. Qui trovate l'intervista.

  • shares
  • Mail