Stefan Brüggemann, parole che diventano opere d'arte


Stefan Brüggemann è nato in Messico e tuttora si divide tra Mexico city e Londra. La sua ricerca si inserisce all'interno di un movimento che coinvolge un folto gruppo di giovani artisti messicani, impegnati in un approccio irriverente e sovversivo nei confronti dell'arte.

Il lavoro di Brüggemann si connette alla produzione di altri artisti concettuali, come Jenny Holzer e Barbara Kruger, che dalla metà del secolo scorso hanno fatto della parola la loro arma, sfruttandone la natura di mezzo di comunicazione semplice e forte nello stesso tempo.

Alcuni esempi dell\'opera di Stefan Bruggemann


I suoi neon e gli altri suoi interventi nell'ambiente museale caratterizzano e modificano lo spazio in maniera sottile ma decisiva, proprio grazie alla natura spesso critica dei testi usati. Perché, come diceva qualcuno, "le parole sono importanti".





  • shares
  • Mail