“Sabbia”, uno spettacolo con i rifugiati del C.A.R.A. di Castenuovo di Porto

L'immigrazione calca il palcoscenico al Teatro Argentina di Roma il 12 e 13 giugno 2015

GettyImages-185910026

Si chiama "Sabbia" lo spettacolo teatrale realizzato con i rifugiati ospiti del C.A.R.A. – Centro Accoglienza Richiedenti Asilo di Castelnuovo di Porto, in provincia di Roma. Lo spettacolo sarà messo in scena al Teatro Argentina di Roma, il 12 e 13 giugno 2015.

Lo spettacolo è la fase finale di un laboratorio teatrale durato dieci mesi e tenuto presso il C.A.R.A. di Castelnuovo di Porto, ideato da Riccardo Vannuccini di Artestudio e realizzato in collaborazione con la Cooperativa Auxilium, ente gestore dello stesso Centro di accoglienza.

Una tempesta di sabbia, un viaggio, anzi più viaggi, tante traiettorie diverse percorse in modi differenti, a piedi, su una barca, chiusi in un container di un camion verso un'unica meta: la pace. Fra ospitalità e accoglienza, Sabbia rappresenta la ricerca paziente e ostinata di una terza parola che possa comprendere il gesto di chi rischia la vita su un barcone sbilenco e quello di chi tende la mano sulla porta di casa. Lo spettacolo, interpretato da venti richiedenti asilo provenienti dall’Africa, vuole anche in occasione del 20 giugno, Giornata Mondiale del Rifugiato, favorire la sensibilizzazione dell’opinione pubblica sulla condizione, spesso sconosciuta ai più, di questa particolare categoria di migranti.

La performance si terrà presso il Teatro Argentina, via dei Barbieri, 21 – 00186 Roma. L’ingresso è libero, si consiglia la prenotazione tramite e-mail all’indirizzo: prenotazioni.sabbia@gmail.com oppure telefonando al numero 3381240457.

L’evento, patrocinato dall’ Assessorato Cultura e Turismo di Roma Capitale, è realizzato in collaborazione con: Cane Pezzato, King Kong Teatro e Muses.

immigration

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail