Palermo nel patrimonio Unesco

2961771629_74eac0db40_z.jpg

Il percorso arabo normanno di Palermo, Cefalù e Monreale entrano nella  World Heritage List: lo ha stabilito il Comitato del Patrimonio Mondiale Unesco riunita a Bonn.

I monumenti inseriti nel percorso che ha ricevuto il prestigioso riconoscimento sono  il Palazzo Reale, la Cappella Palatina, San Giovanni degli Eremiti, la chiesa della Martorana, San Cataldo, la Zisa, Ponte dell’Ammiraglio, la cattedrale di Palermo, quella di Cefalù e il duomo di Monreale.

Candidata per "il sincretismo culturale rappresentato dall'architettura arabo-normanna di Palermo e delle cattedrali di Cefalù e Monreale", la Sicilia conquista così il settimo riconoscimento dell'Unesco e il primato di regione con il più alto numero di siti elevati a patrimonio dell'umanità.

Il titolo arriva a distanza di 5 anni, da quando nel  2010 l'assessorato regionale dei Beni Culturali e dell'Identità siciliana raccolse la proposta della commissione Unesco Italia di lanciare la candidatura.

Credits | Flickr

  • shares
  • Mail