Galleria d'Arte Moderna di Milano: Don't Shoot The Painter

La mostra Don't Shoot The Painter, curata da Francesco Bonami per la Galleria d'Arte Moderna di Milano, presenta più di cento opere provenienti dalle collezioni della banca svizzera Ubs, partner strategico della Gam meneghina. Una mostra che richiama alla mente i sovraccarichi allestimenti delle mostre d'arte fino alla seconda metà dell'Ottocento, prima che Baudelaire e gli impressionisti ridessero aria ai dipinti e alle pareti che li ospitavano.

Tra i quadri esposti troviamo il pellerossa di Jean-Michel Basquiat, forse il dipinto più evidente in mostra, le geometrie urbane di Gerhard Richter. Grandissimi, come sempre, Gilbert&George, qui presenti con una rivisitazione dell'idea di giardino, e accanto a loro ecco Alex Katz e l'imprendibile Ed Ruscha, che nel suo dipinto in rosso scrive la seminale parola “Vanish”. E ancora: Damien Hirst con i suoi pallini colorati, Gabriel Orozco con una neo bandiera e Christopher Wool, con le sue misteriose ed evidenti lettere nere su fondo bianco.

Galleria d'Arte Moderna di Milano: Don't Shoot The Painter

DON’T SHOOT THE PAINTER. Dipinti dalla UBS Art Collection.
17 giugno - 4 ottobre 2015
Milano – Galleria d'Arte Moderna
Orari di apertura: Martedì-Domenica 9.00-19.30; Giovedì 9.00 - 22.30; Lunedì chiuso.
Ultimo accesso 30 minuti prima dell'orario di chiusura. Ingresso gratuito

Foto | Facebook

  • shares
  • Mail