Museo egizio di Giza: ritardi e polemiche nella costruzione

La costruzione del Museo egizio di Giza è in enorme ritardo e non per la maledizione di qualche antico faraone che si oppone alla costruzione, ma per l'instabilità politica dopo le rivoluzioni seguite alla Primavera araba e il dissesto finanziario del paese. Succede, così, che le gru che stanno costruendo la struttura che dovrà ospitare l'intero tesoro di Tutankhamon e la collezione del Museo del Cairo spesso siano ferme.

La nuova casa di Tutankhamon – ideata un decennio fa – è al centro di polemiche sia per costi, sia per la struttura stessa che a detta di molti va a deturpare lo skyline della zona della piramidi di Cheope, Chefren e Micerino. La nuova struttura prenderà il posto del celebre Museo Egiziano delle Antichità del Cairo, situato, dalla fine dell'Ottocento, nei pressi della centrale piazza Tarhir e alla fine, conterrà 100 mila pezzi provenienti da 5 aree dell'antico impero. I tesori conservati nei magazzini del vecchio Museo forse rivedranno la luce nel 2022.

Museo egizio di Giza: ritardi e polemiche nella costruzione

  • shares
  • Mail