Isis decapita Khaled Asaad, ex direttore del sito archeologico di Palmira

gettyimages-478680523.jpg

Non soltanto distruzione delle antiche rovine di Palmira, ma anche la morte di colui che è stato per anni il prestigioso custode di questo sito archeologico.

Gli jihadisti dello Stato islamico hanno decapitato proprio a Palmira Khaled Asaad, ottantaduenne studioso di archeologia e direttore per oltre cinquant’anni proprio dell'Antica città della Siria. A rendere nota la notizia è stato oggi l’attuale capo dei servizi archeologici e musei siriani Maamoun Abdulkarim, citato dal Guardian.


Dopo essere stato decapitato, il corpo è stato appeso su una colonna del centro storico di Palmira, dichiarata patrimonio dell’umanità dall’Unesco e da maggio sotto assedio dell'Isis. L'uomo era loro ostaggio da più di un mese un archeologo di fama internazionale, lavorando con missioni archeologiche statunitensi, francesi, tedesche e svizzere.

Palmira

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail