Craking Art a Siena, arrivano le Rondini Giganti: le foto

Cracking Art arriva a Siena, con le sue installazioni in plastica colorata

Nell'ambito del cartellone di eventi di "Siena capitale italiana della cultura 2015" arrivano le Rondini Giganti di Craking Art, il gruppo di artisti noto da più di vent'anni per le installazioni di animali giganti in plastica colorata rigenerabile nei contesti urbani, monumentali e storici italiani ed esteri.

L'arte contemporanea invade così la città di Siena grazie ad un'installazione collettiva a cui partecipano gli stessi cittadini: sono moltissimi infatti i cittadini senesi - commercianti e ristoratori - che hanno 'adotttato' gli animali esponendoli nei loro esercizi commerciali. Anche i social sono stati invasi da selfie che testimoniano la presenza delle opere d'arte in città e la partecipazione dell'intera cittadinanza al progetto per lo studio di un nuovo arredo urbano, affidato a giovani architetti e designer.




Si tratta di un vero e proprio esperimento di arte urbana e diffusa che come anticipato poco sopra fa parte del calendario delle iniziative dedicate al contemporaneo di "Siena capitale italiana della cultura 2015": in programma centinaia di eventi, mostre, concerti, performance e momenti di riflessione.


🐥🐸🐌🐥 #siena #crackingart

A photo posted by Giovanna Costanza (@giovannac89) on


Le rondini, in plastica atossica e rigenerabile, in un immaginario e tradizionale viaggio verso lidi più caldi per passare l'inverno, fanno una sosta nella città del Palio, posandosi sui lastricati storici in un percorso ideale tra arte antica contemporanea: da sempre simbolo di libertà e messaggere di nuove primavere, trasformano spazi come la Fortezza Medicea e i Giardini de La Lizza in musei d'arte a cielo aperto.

L'installazione resterà in città fino al 31 ottobre 2015.

CrackingArt Group: chi sono

Il Movimento Cracking Art nasce nel 1993 con la mostra "Epocale" a Milano curato da Tommaso Trini e Luca Beatrice. Si tratta di sei artisti internazionali che, con la creazione del gruppo, sottolineano l'intenzione di cambiare la storia dell'arte attraverso un forte impegno sociale e ambientale unito ad un rivoluzionario e innovativo uso di materiali plastici, evocando così una stretta relazione tra naturale e artificiale. Le installazioni ad oggi realizzate sono 375 in tutto il mondo.

Foto di MARCO COVI/MONDADORI PORTFOLIO - COPYRIGHT: Cracking Art

  • shares
  • Mail