Peggy Guggenheim, un documentario sulla grande mecenate

Un ritratto della collezionista a cura della regista francese Lisa Immordino Vreeland

Peggy Guggenheim, celebre collezionista d'arte, è stata immortalata in un documentario, a cura della regista francese Lisa Immordino Vreeland.

Mecenate e non solo, Guggenheim dedicò tutta la vita all'acquisto di opere. In questa immagine la vediamo insieme a Norman Reid, allora (1964) direttore della Tate Gallery.

30th December 1964:  Peggy Guggenheim (1898 - 1979) with Norman Reid, the director of the Tate Gallery,  looking at the painting 'The Break of Day' by the Belgian surrealist Paul Delvaux, which was part of the Guggenheim Collection on show in London.  (Photo by Kent Gavin/Keystone/Getty Images)

La regista ha spiegato:

"Peggy Guggenheim ha collezionato artisti ai suoi tempi considerati minori. Non erano conosciuti ma lei ha voluto seguire i suoi principi, ha voluto costruire una collezione a partire da zero. E' incredibile pensare che abbia voluto condividerla col mondo. È diventata una mecenate nell'arte in un momento in cui non ce ne erano ancora molti. Mi piace molto questo suo volere rendere pubblica la collezione di cui beneficiamo ancora tutt'oggi"

Le opere raccolte, tra cui capolavori d'arte cubista, astratta e surrealista, sono conservate a Palazzo Venier dei Leoni a Venezia. Si trova nel sestiere di Dorsoduro ed è affacciato sul Canal Grande, vicino alla Madonna della Salute.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail