Amedeo Modigliani, le opere e la vita

La vita e le opere di 'Modì', famoso per i suoi ritratti con volti stilizzati e colli affusolati

I collezionisti di tutto il mondo, ad ogni asta, cercano di aggiudicarsi le sue opere a suon di milioni: parliamo di Amedeo Modigliani, artista livornese, che nel 2015 si è classificato al secondo posto nella classifica delle opere d'arte più pagate ("Nu couché" infatti è stato venduto a 170,4 milioni di dollari).

Nato nel 1884 da una famiglia ebraica, Modì - o Dedo - morì presto, a soli 35 anni. Ma i suoi volti stilizzati e i suoi lunghi colli sono entrati in modo indelebile nella storia dell'arte.

Dopo essersi trasferito a Parigi nel 1906 esordì realizzando i suoi famosi ritratti, e si dedicò anche alla scultura. Secondo chi aveva posato per lui, l'essere ritratti da Modì era come "farsi spogliare l'anima". La sua prima personale risale solo al 1917, alla Gallerie Berthe Weil.

Fu famosa la sua relazione con la pittrice Jeanne Hébuterne, più volte ritratta da Modigliani, che il giorno dopo la morte dell'artista nel 1920 - deceduto a causa della tisi - si suicidò.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail