Chiuso il Gran Teatro di Roma, ecco perchè

Le motivazioni della sospensione delle attività: parla Giuseppe Viggiano

1781155_708173939260431_1424123540864747912_o.jpg

Qualche giorno fa la Società Grandi Teatri Srl ha comunicato la momentanea interruzione delle attività del Gran Teatro di Roma a causa di problematiche sorte con il Municipio XV.

Giuseppe Viggiano, il titolare, ha spiegato perchè:

"Negli anni passati i rapporti con l'amministrazione comunale sono stati regolati sulla base di convenzioni nel pieno rispetto della normativa vigente. Tuttavia nelle ultime settimane, dopo 14 stagioni di regolare attività , sono sorte improvvise problematiche di natura tecnica e amministrativa con il Municipio XV, il quale, in un primo momento ha addotto ragioni tecniche di natura urbanistica, da loro stessi smentite in seguito, e successivamente ci ha intimato il pagamento di una indennità di occupazione di suolo pubblico su parametri palesemente errati e già formalmente contestati. A causa di queste divergenze, che comporterebbero un pagamento decuplicato della tassazione prevista, non ci viene rilasciata l'occupazione di suolo pubblico e, pertanto, l'ufficio spettacoli del Comune di Roma, malgrado le nostre reiterate istanze, non ha potuto emettere l'autorizzazione per lo svolgimento dei pubblici spettacoli"

Tutti i ricorsi del caso ovviamente sono stati già presentati, ma nel frattempo, in attesa di una soluzione, tutti gli spettacoli in programma sono stati sospesi o spostati.

  • shares
  • Mail