Le installazioni video-sonore di Daniele Puppi all'Hangar Bicocca di Milano

Fatica 16 - Daniele Puppi - Hangar Bicocca, Milano

Prima mostra personale di Daniele Puppi, quella in partenza il 30 gennaio all'Hangar Bicocca di Milano.

"Fatica 16" è l'installazione video-sonora realizzata dall'artista per la mostra curata da Federica Schiavo. I lavori di Puppi, le Fatiche appunto, sono generate dall'incontro dell'artista con lo spazio e dalle sensazioni trasmesse dall'ambiente, che non è mai neutrale. Nascono quindi delle performance tradotte in lavori sensoriali come le installazioni video-sonore dimostrano.

Fatica 16 - Daniele Puppi - Hangar Bicocca, Milano
Fatica 16 - Daniele Puppi - Hangar Bicocca, Milano
Fatica 16 - Daniele Puppi - Hangar Bicocca, Milano
Fatica 16 - Daniele Puppi - Hangar Bicocca, Milano

Il vuoto dell'Hangar Bicocca si è dimostrato un luogo ideale con il quale confrontarsi. 16 giorni di lavoro continuato, di corpo a corpo tra l'autore e i volumi, le proporzione dello spazio architettonico che si trasforma. E come dice Puppi stesso in questa graduale trasformazione anche la figura umana subisce la stessa sorte: si ingrandisce, si allunga, si allarga, si distorce, si disumanizza. Scompare e ricompare.

Suoni e immagini racchiudono un'unica azione che viene proiettata sulla struttura dell'Hangar e porta disorientamento nello spettatore.

La struttura architettonica assume inevitabilmente un aspetto fondamentale per la fase creativa. Non può essere un caso che i luoghi dove l'artista, giovane ma noto nell'ambiente internazionale, ha esposto sono stati il MART di Rovereto di Mario Botta, l'Herford Museum of Art and Design di Frank Gehry. Ora lo spazio Hangar Bicocca e in futuro la Lisson Gallery di Londra e l’Ara Pacis di Richard Meier.

La mostra continua fino al 9 marzo.

  • shares
  • Mail