Io non mi lascio fregare, la street art per il Museo Civico di Castelvecchio

‪#‎iononmilasciofregare‬ è l'appello di alcuni street artist per mantenere viva l'attenzione sulla vicenda

La street art si muove per mantenere viva l'attenzione sulle 17 opere di grandissimo valore trafugate dal Museo Civico di Castelvecchio a Verona lo scorso novembre.

L'iniziativa si chiama #ionomilasciofregare, una sorta di appello per gli artisti di tutta Italia:

"Quello che sappiamo fare è dipingere, non perdiamo tempo, facciamolo. L'idea che ci è venuta è di adottare ognuno di noi una delle 17 opere e di realizzare un murale (ma anche un poster o una qualsiasi installazione urbana) reinterpretando a modo nostro il lavoro originale. Sfrutteremo l'interesse dei media per l'arte urbana per poter denunciare ad alta voce insieme questo incredibile furto! Vi chiediamo di farlo liberamente, ognuno con i propri mezzi, ognuno con le proprie capacità. Siete invitati a partecipare tutti e di farlo in maniera ANONIMA senza firmare le opere che lascerete nelle nostre città, per far parlare direttamente i vari TINTORETTO, MANTEGNA, PISANELLO ETC, coinvolgendo chi volete (le realtà che oggi hanno a disposizione spazi non mancano, quindi destinatarie di questo messaggio e di certo non abbiamo niente da insegnarvi su come si può fare arte per strada...)"

IO NON MI LASCIO FREGARE#iononmilasciofregareQuesto appello nasce dalla volontà di ricordare cosa è successo il 19...

Pubblicato da Io non mi lascio fregare su Domenica 31 gennaio 2016

Sono già molte le adesioni ricevute, con numerose opere comparse già in tutta Italia.

Foto | Pagina Facebook iniziativa

  • shares
  • Mail