Le illusioni caledoiscopiche di Tom Leighton

NY Street - 2004 - Tom Leighton

Come ho detto tra i fotografi più interessanti presenti alla London Art Fair c'era Tom Leighton, rappresentato dalla Cynthia Corbett Gallery.

Giovane ma con diverse esposizioni alle spalle e recensioni su rivista nazionali e internazionali, Leighton rappresenta lo spazio urbano in modo artificiale e familiare allo stesso tempo. Gli ambienti cittadini, con luci, strade, traffico e abitazioni sono riconoscibili ma il modo in cui l'immagine è costruita li rende delle visioni caleidoscopiche.

Fotografie di Tom Leighton
NY Street - 2004 - Tom Leighton
London Buses - 2004 - Tom Leighton
Graffiti 2 - 2006 - Tom Leighton

Untitled - 2007 - Tom Leighton
Fotografie di Tom Leighton
Open Studios - 2004 - Tom Leighton
Centre Point 2 - 2006 - Tom Leighton
Potsdamer Platz 2 - 2007 - Tom Leighton
St Marks Square - 2006 - Tom Leighton

Un grande illusionista che confonde le idee. Inizialmente ho dovuto osservare con una certa attenzione prima di capire che tipo di paesaggio era quello che avevo di fronte e il primo pensiero è stato: che città da incubo. In seguito ho realizzato che si trattava della stessa immagine lavorata digitalmente.

L'effetto creato gli ha assicurato i premi John Purcell Purchase Prize 2006 e Thames & Hudson Book Prize 2006.

  • shares
  • Mail