"Popism", in Sicilia la mostra sulla Pop Art

Si intitola “Popism. Da Warhol a Banksy”, la mostra che fino all’11 settembre sarà ospitata nello Spazio LOC di Capo D’Orlando, in provincia di Messina.

A cura di Giuseppe Stagnitta, Julie Kogler e Giancarlo Carpi, la mostra racconta attraverso oltre 100 opere -  provenienti da famose collezioni private di tutto il mondo – una delle correnti artistiche più importanti del Novecento, descrivendone l’evoluzione, dalla Pop Art al Graffissimo al Pop Surrealism, fino alla Street Art dei giorni nostri.

Come è noto infatti la Pop Art, a partire dagli anni ’50 si è rivelata una vera e propria rivoluzione che ha influenzato ampiamente l’immagine, il costume, la pubblicità e innumerevoli aspetti della vita moderna. Nata in Inghilterra con Richard Hamilton, diventa popolare negli Stati Uniti grazie alla grande forza comunicativa di Andy Warhol, per poi arrivare in strada con Keith Haring e Basquiat.

Questi alcuni dei nomi degli artisti in esposizione: Andy Warhol, Roy Lichtenstein, Robert Rauschenberg, Mimmo Rotella, Mario Schifano, Renato Mambor, Tano Festa, Mark Kostabi, Steve Kaufman, Doze Green, Keith Haring, Jean-Michel Basquiat, Rammellzee, Atomo, Takashi Murakami, Yoshimoto Nara, Tomoko Nagao, Mark Ryden, Ron English, Nicola Verlato, Fulvio di Piazza, Anthony Ausgang, Domenico Pellegrino, Gabiels, Microbo, Ericalicane, Borondo, ZED1 e molti altri.

“Popism. Da Warhol a Banksy” è aperta tutti i giorni dalle 10 alle 13 e dalle 18 alle 22; ingresso 5 euro.

Credits | Facebook

  • shares
  • Mail