MoMa, le prime emoji in mostra al museo di New York

1477580132_emojijapa.jpg

Non solo Picasso, Van Gogh, Andy Wharol. Al MoMaMuseum of Modern Art – di New York vengono messe in mostra le emoji.

Il celebre museo d’arte moderna ha infatti acquistato il set originale di 176 emoji, celebri simboli pittografici giapponesi creati negli anni Novanta e utilizzati praticamente ovunque, nelle mail e nei messaggi di testo. Il set entra a far parte della sua collezione permanente.

Si tratta dell'originale, primo set di emoji da 12x12 pixel, creato nell'ambito delle funzioni di messaggistica di i-mode per facilitare la comunicazione elettronica; a crearli, l’azienda giapponese NTT DoCoMo che li ha lanciati nel 1999. A disegnare le emoji originali acquistate dal Moma è stato Shigetaka Kurita, con i suoi simboli composti da linee rudimentali. Molte delle emoji originali traggono ispirazione dai manga.

Con l’aggiunta delle emoji cresce la collezione degli oggetti digitali del MoMa, che include il simbolo @ e alcuni videogiochi. Le emoji saranno in mostra nel museo da dicembre, nella lobby su un display che incorpora grafiche 2-D e animazione.

emoji_1999.jpg

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail