Beatrice Feo rappresenta l'Italia al Dak'Art


Sarà la pittrice "pop-barocca" palermitana Beatrice Feo (segnalo con questo link una pagina un po' disordinata, ma ricchissima di bibliografia e di informazioni sull'artista) a fare da ambasciatrice dell'arte italiana presso Dak'Art, la Mostra biennale dell'arte contemporanea africana in programma a Dakar, in Senegal, dal 9 maggio al 9 giugno 2008. In particolare, l'artista, insieme ad altri 25 provenienti da tutto il mondo, sarà esposta in occasione dell'evento "Expo Begue", organizzato da Mr. Yero BA.

Beatrice, che è in perenne viaggio nel suo mondo, con al centro Salisburgo, Venezia e Roma, ha scelto tuttavia come atelier il quattrocentesco Palazzo Barlotta di San Giuseppe, nella sua città di origine. E' una fiera collezionista di recensioni spietate da critiche donne, e di amori senza speranza di critici uomini - dati i suoi innegabili fascino e intrattabilità, salvo poi rivelarsi per quella che è alla donna che ne ne innamori, o all'uomo che finalmente riesca a criticarla.

Oltre a questo, resta la prima e unica artista del pop barocco, un'invenzione che l'ha fatta esporre in tutta Europa, dipingere affascinanti ritratti (sempre pop-barocchi) della nuova generazione della più antica aristocrazie romana, e ricevere elogi da Vittorio Sgarbi, Philippe Daverio (che per primo la scoprì), Ugo Nespolo e molti, molti altri.

Da non prendere assolutamente sottogamba.

Dipinti pop-barocchi di Beatrice Feo
Dipinti pop-barocchi di Beatrice Feo
Dipinti pop-barocchi di Beatrice Feo
Dipinti pop-barocchi di Beatrice Feo

  • shares
  • Mail