Una mappa gigante di Berlino, l'omaggio nell'anniversario della fondazione

Un gruppo di artisti al lavoro su una cartina della città percorribile
Quando Magritte siglò il suo dipinto con il celebre motto "Questa non è una pipa", stava mettendo in luce l'abisso che separa il significante dal significato, nel solco delle riflessioni del linguista Alfred Korzybski, secondo cui "la mappa non è il territorio e il nome non è la cosa designata". A Berlino, un gruppo di artisti sta lavorando alla più grande mappa di una città mai realizzata, quasi a cercare di colmare - almeno sul piano dell'estensione - quell'abisso, in modo tale che la rappresentazione stessa diventi una sorta di paesaggio, di luogo da percorrere e visitare. L'occasione è il 775esimo anniversario della fondazione di Berlino. La gigantesca carta, pronta per la metà di agosto, sarà spiegata lungo l'intera estensione di Berlin Schlossplatz e berlinesi e turisti potranno passeggiarci sopra dal 25 agosto al 28 ottobre. La scala della mappa è di 1:775 e conterà nel complesso 274 tasselli di 3,5 metri per 1,5.

Un gruppo di artisti al lavoro su una cartina della città percorribile
Un gruppo di artisti al lavoro su una cartina della città percorribile
Un gruppo di artisti al lavoro su una cartina della città percorribile
Un gruppo di artisti al lavoro su una cartina della città percorribile
Un gruppo di artisti al lavoro su una cartina della città percorribile
Un gruppo di artisti al lavoro su una cartina della città percorribile
Un gruppo di artisti al lavoro su una cartina della città percorribile

  • shares
  • Mail