Due furti d'arte in pochi giorni a Zurigo


Lo anticipavano i colleghi di Deluxeblog e di Crimeblog ieri. Sono stati rubati domenica pomeriggio, da tre uomini armati quattro capolavori della Collezione Bührle di Zurigo, caratterizzata dalla presenza di tele impressioniste e post-impressioniste.

I quadri in questione sono "Il ragazzo dal gilè rosso" di Cézanne, "Ramo di castagno in fiore" di Vincent Van Gogh (quello che vedete nell'immagine), "Campo di papaveri a Vétheuil" di Claude Monet e "Ludovic Lepic e le sue figlie" di Edgar Degas. Secondo la polizia zurighese si tratta del più importante furto di opere d'arte avvenuto in Svizzera.

Ironia della sorte, il 6 febbraio, altri due quadri, "Tête de cheval" e "Verre et pichet" di Picasso, erano stati rubati al Centro culturale Seedamm, a poca distanza dalla Collezione Bührle. Non si sa, per ora, se i due furti siano collegati. Certo è che in Svizzera qualche problemino con i sistemi di sicurezza sembrano averlo.

via | Swissinfo

  • shares
  • Mail