L'arte della fotografia cinematografica e pittorica di Eugenio Recuenco

Eugenio Recuenco per Madame Figaro

Considerato uno dei fotografi spagnoli contemporanei più creativi, Eugenio Recuenco ha creato negli anni un portfolio che vale davvero la pena di sfogliare. Le immagini sono una più bella dell'altra.

La base è un racconto cupo interpretato in modo dark, ironico o sado a seconda delle occasioni. Come le favole classiche (almeno io le interpreto così), rivisitate e rese più inquietanti, da Biancaneve al Gatto con gli stivali. Le scenografie sono teatrali e c'è una cura dei dettagli sofisticata e ossessiva. L'insieme finale dell'immagine è bellissimo ma risulta ancora più interessante se si guardano i volti dei personaggi coinvolti o il particolare (alcune fotografie del portfolio offrono questa panoramica).

Il suo stile definito cinematografico e pittorico ricorda dipinti classici e Tim Burton.

Fotografie di Eugenio Recuenco
Eugenio Recuenco per Madame Figaro
Eugenio Recuenco per Vogue
Eugenio Recuenco per Dreams

Eugenio Recuenco per Madame Figaro
Eugenio Recuenco per Vogue
Eugenio Recuenco per Vogue
Eugenio Recuenco per Vogue
Eugenio Recuenco per Vogue
Eugenio Recuenco per Stern
Eugenio Recuenco per Vogue
Eugenio Recuenco per Io Donna
Eugenio Recuenco per Madame Figaro
Eugenio Recuenco
Eugenio Recuenco per Madame Figaro
Eugenio Recuenco per Stern
Eugenio Recuenco per Dreams
Eugenio Recuenco per Stern

Ha realizzato per Lavazza il calendario 2007, seguendo uno stile comics anni '40 con supereroine sensuali. E vanta una collaborazione con riviste di moda e non come Vogue, Madame Figaro, Io Donna e Stern.

Via | Yatzer

  • shares
  • Mail