Cina Oggi. Architettura, design e grafica in mostra a Londra

National Stadium - 2007 - Herzog & de Meuron

"China Design Now" al V&A museum di Londra fino al 13 luglio, si presenta come una mostra sulla Cina diversa rispetto alle altre in corso in molte città del mondo.

L'esibizione rivolge lo sguardo non solo all'arte contemporanea ma a tutte quelle forme creative in cui si sta esprimendo il paese asiatico. Cultura toys, design, architettura, grafica, illustrazione, fotografia, animazione. Si svela così un'anima che non è solo kitsch e che non imita solo l'occidente, ma quella di una nazione che cerca un proprio genere.

China Design Now - V&A
National Stadium - 2007 - Herzog & de Meuron
Artist's impression of China Central Television (CCTV) Headquarters - Office for Metropolitan Architecture
Sanlitun SOHO - Kengo Kuma and Associates

Artist’s impression of Blur Hotel, Beijing - 2007 - Zhu Pei and Wu Tong / Studio Pei-Zhu
Split House, Commune by the Great Wall, Beijing - 2002 - Yung Ho Chang / Atelier FCJZ,
SinoSteel International Plaza - Ma Yansong / MAD Office
Father’s House, Lantian, Xi'an - 2002 - Ma Qingyun / MADA s.p.a.m
Artist's impression of Beijing Capital International Airport Terminal 3 - Foster + Partners
Hi Panda - 2006 - Ji Ji
The Soft Touch, Pearls of the Orient for Time Magazine Supplement - 2005 - Wing Shya @ Shya-la-la Production
Days on the Cotton Candy #4 - 2006 - Maleonn
Shanghai Living - 2004/2005 - Hu Yang
Wind and Moon - 2004 - Guang Yu (MEWE Design Alliance)
The Hidden Depth - 2005 - Fang Er and Meng Jin
QiQi and KeKe tea sets - 2001 - Lin Jing
Great Family Aspirations – Good Health - 2000 - Weng Peijun (Weng Fen)
Nike Year of the Dog Air Force 1 - 2005 - Runyo, PK and HIMM
Design and Lifestyle - 1998 - Alan Chan
Artistic Conception Writing - 2000 - Wang Xu
Mei (Beauty) - 1997 - Han Jiaying
Graphic Design in China exhibition - 1992 - Chen Shaohua

Il percorso di ricerca comprende tre metropoli che interpretano tre concetti: Shenzhen la nuova frontiera, Shanghai il sogno e Pechino il futuro. Si parte con la città di Shenzhen, dove la grafica ha cominciato a cercare nuove direzioni nei primi anni '90. Si continua con Shanghai, dove viene analizzato il fenomeno moda e il lifestyle per arrivare a Pechino dove l'architettura (quella degli archistar), sta trasformando l'orizzonte dell'antica capitale.

Una mostra per avvicinare il pubblico alla Cina di ora e far conoscere, tra gli altri, artisti come Maleonn e Hu Yang.

  • shares
  • Mail