Mimmo Paladino e Brian Eno insieme per l'Opera dell'Ara Pacis

Opera per l'Ara Pacis - Mimmo Paladino/Brian Eno - Ara Pacis - Roma

La mostra ha interessato anche la stampa straniera, forse per tutti i nomi coinvolti nel progetto. Si tratta di "Opera per l'Ara Pacis", la mostra che vede la collaborazione di Mimmo Paladino e Brian Eno.

Si erano incontrati alla Round House di Londra nel 1999, si sono rincontrati all'Ara Pacis di Roma nel 2008, in un evento curato da Achille Bonito Oliva, Federica Pirani e James Putnam e organizzato da Zètema su progetto di Valentina Bonomo (per questo dico tanti nomi).

Opera per l\'Ara Pacis - Mimmo Paladino/Brian Eno - Ara Pacis - Roma
Opera per l'Ara Pacis - Mimmo Paladino/Brian Eno - Ara Pacis - Roma
Opera per l'Ara Pacis - Mimmo Paladino/Brian Eno - Ara Pacis - Roma
Opera per l'Ara Pacis - Mimmo Paladino/Brian Eno - Ara Pacis - Roma

Opera per l'Ara Pacis - Mimmo Paladino/Brian Eno - Ara Pacis - Roma
Opera per l'Ara Pacis - Mimmo Paladino/Brian Eno - Ara Pacis - Roma
Opera per l'Ara Pacis - Mimmo Paladino/Brian Eno - Ara Pacis - Roma
Opera per l'Ara Pacis - Mimmo Paladino/Brian Eno - Ara Pacis - Roma
Opera per l'Ara Pacis - Mimmo Paladino/Brian Eno - Ara Pacis - Roma

E' un'opera site specific, unica, composta da sculture (direi è il suo periodo nero) scure. Al piano superiore, quello che si affaccia sul Lungotevere, la scultura in ferro ad altorilievi a forma circolare, che può suscitare diverse sensazioni. Può rappresentare una grande O, un grande anello (come definita dal critico), o uno pneumatico, la porta del cielo, (come la percepisco io). Di fatto l'opera più bella secondo me, anche se la vera mostra si sviluppa al piano inferiore.

Qui, in un percorso più cupo, tra suoni e silenzi, le sculture a forma di uomo rotto, i modelli di scarpe appese alla parete, i cappelli e le incisioni su muro. E degli affreschi rossi come contrasto. Un percorso più angosciante accompagnato dai suoni di Brian Eno, decisamente meno solare rispetto alla grande O.

Definita giustamente un'esperienza unica, forse l'inizio di altre iniziative simili, la mostra prosegue fino all'11 maggio.

  • shares
  • Mail