In ascesa la quotazioni del surrealista Sergio Dangelo

Acrilico e collage su tela, anni '70, 45 x 70

Le sue quotazioni sono in salita. Secondo gli esperti di mercato, le opere del surrealista Sergio Dangelo sono caratterizzate da un'elevatissima liquidità e da una bassa rischiosità. I suoi quadri, infatti, hanno prodotto una redditività molto sopra la media nel corso degli ultimi dieci anni. Ma i prezzi, nelle aste on line, sono ancora avvicinabili, oscillando tra i 2.000 e i 3.000 euro.

Cofondatore, insieme a Enrico Baj, nel 1951, del movimento Pittura nucleare, nel cui Manifesto - in polemica con il convenzionalismo astrattista - si espresse l'urgenza di dare forma ad un linguaggio nuovo, capace di dare voce all'angoscia della società contemporanea, Dangelo è oggi un artista di fama internazionale.

Nella sua raffinata liricità si snoda una ricerca artistica nella quale il surrealismo assorbe e rielabora interessanti suggestioni della cultura orientale. Si ringrazia Artantide.com per la foto.

  • shares
  • Mail