Gli spettri di Bruno Perramant dipinti a Villa Medici

Nuovi spettri - Bruno Perramant - Accademia di Franci-Villa Medici - Roma

Dal 5 al 20 aprile a Villa Medici ci sarà "Nuovi spettri", la mostra di Bruno Perramant, artista residente all'Accademia.

Riprendendo un verso di Arthur Rimbaud, "così come, dalla mia finestra, vedo spettri nuovi che rotolano attraverso il denso ed eterno fumo di carbone (...)", Perramant si confronta con lo sguardo vuoto dei fantasmi dei nostri giorni ed utilizza la pittura per esprimere la sua visione sul contemporaneo.

Per l'artista cineasti e pittori percepiscono il mondo nella stesso modo, da qui la grande somiglianza tra i film e i dipinti. Ma, per lui, la "realtà" esiste solo come apparizione e sono le ombre di una realtà frammentata che egli cerca di dipingere prendendo spunto dalla sua mitologia personale che è influenzata dalla storia dell'arte e dalla letteratura. Così, nei dipinti di questa mostra è lo stesso Rimbaud a risvegliare "intuizioni" o "visioni raccontate". Nel percorrere il tempo attraverso la pittura, se ne scoprono resti, di volta in volta sempre nuovi.

I dipinti sono un mezzo per avvicinarsi al suo mondo fatto di fantasmi e apparizioni, di ritrovata luce, linguaggio e scrittura.

  • shares
  • Mail