Tra Classico e moderno, Renoir in mostra al Complesso del Vittoriano

La baia di Napoli con il Vesuvio sullo sfondo - 1881 - Pierre-Auguste Renoir - Williamstown, Massachusetts, The Sterling and Francine Clark Art Institute, Williamstown, Massachusetts

Ripensare Renoir alla luce degli studi più recenti e farlo nella cornice della città di Roma. Con questa filosofia è stata organizzata la mostra "Pierre-Auguste Renoir. La maturità tra classico e moderno" fino al 29 giugno al Complesso del Vittoriano.

130 opere, tra oli e carta, che ripercorrono quarant'anni di attività del maestro a partire dal 1881, data del suo viaggio in Italia, un soggiorno che avrà grande influenza sul pittore francese. Renoir avrà qui l'opportunità di riflettere molto sulla propria poetica e di ridefinire il proprio stile, alla luce degli importanti esempi della tradizione classica e dell’arte italiana, percorrendo il paese dal nord al sud. La mostra, curata da Kathleen Adler, vuole sfatare la credenza diffusa che Renoir sia l’epitome stessa dell’Impressionismo, presentando gli ultimi sviluppi della critica storico-artistica in materia.

Pierre-Auguste Renoir. La maturità tra classico e moderno - Complesso del Vittoriano - Roma
La baia di Napoli con il Vesuvio sullo sfondo - 1881 - Pierre-Auguste Renoir - Williamstown, Massachusetts, The Sterling and Francine Clark Art Institute, Williamstown, Massachusetts
Giardino a Montmartre - 1890 - Pierre-Auguste Renoir - The Ashmolean Museum, Oxford
Il cappello appuntato - 1892 - Pierre-Auguste Renoir - Stiftung Sammlung E. G. Bührle, Zurigo

Dopo il Bagno - 1912 - Pierre-Auguste Renoir - Kunstmuseum Winterthur, Winterthur
Fanciulle al piano - 1889 - Pierre-Auguste Renoir - Joslyn Art Museum , Omaha, Nebraska
Gabrielle - 1910 - Pierre-Auguste Renoir - Collezione Rudolf Staechelin, prestito permanente al Kunstmuseum Basel
Claude e Renée - 1902/1903 - Pierre-Auguste Renoir - National Gallery of Canada, Ottawa
Ballerina con tamburello - 1909 - Pierre-Auguste Renoir - The National Gallery, Londra
Ballerina con nacchere - 1909 - Pierre-Auguste Renoir - The National Gallery, Londra
Pierre-Auguste Renoir. La maturità tra classico e moderno - Complesso del Vittoriano - Roma

La Adler scrive infatti che lo stretto coinvolgimento di Renoir con il gruppo impressionista durò dalla fine del 1873 al 1877, un periodo brevissimo nell’arco di una carriera molto estesa. Si pone pertanto l’esigenza di ripensare la definizione di “impressionista” attribuita al pittore e di valutare sotto una luce diversa i quaranta anni di carriera successivi al suo legame con il movimento. Se negli anni settanta dell’Ottocento l’attenzione alla rappresentazione della vita moderna, tipica dell’“impressionismo”, fu per Renoir una priorità, nel periodo successivo i suoi interessi subirono un mutamento sostanziale. Ancora una volta, allora, vale la pena notare quanto breve sia stata la parentesi impressionista rispetto ai lunghi anni consacrati all’elaborazione di una rappresentazione in chiave moderna dell’eterno e dell’atemporale.

La mostra permette di comprendere l'intero percorso dell'artista, non solo quello impressionista, e la sua figura complessa.

Molti i musei e gli istituti che con i loro prestiti hanno sostenuto la raccolta, tra questi la National Gallery of Art, Washington; il Chrysler Museum of Art, Norfolk; la National Gallery of Canada, Ottawa; il Centre Pompidou, Musée National d'Art Moderne / Centre de Création industrielle, Parigi; la National Gallery, Londra e molti altri.

  • shares
  • Mail