Pregiudizio Universale. Giuseppe Veneziano espone a Milano

La penultima cena - 2008 - Giuseppe Veneziano

Parliamo ancora una volta di Giuseppe Veneziano, l'artista italiano dallo stile ironico e provocatorio, per alcuni anche ingiurioso.

Dal 17 aprile fino al 18 maggio, l'Angel Art Gallery di Milano presenta la mostra "Pregiudizio Universale", evento curato da Luca Beatrice.

Come è nel suo stile, anche in questa esibizione c'è una presa in giro di quelli che sono tabù e pregiudizi, con l'uso cromatico che fa da filtro all'interpretazione. I colori sono saturi, piatti e corposi fino a creare una terza dimensione - una finta realtà - in cui i confini tra immagine e reale diventano impercettibili.

Pregiudizio Universale - Giuseppe Veneziano - Angel Art Gallery
La penultima cena - 2008 - Giuseppe Veneziano

Made in Heaven - 2008 - Giuseppe Veneziano
Il segreto di Hitler - 2008 - Giuseppe Veneziano
Non ci resta che piangere - 2008 - Giuseppe Veneziano

Il titolo fa riferimento a questo, mostrando anche qui l'importanza del testo che si accompagna ai dipinti. Si gioca con l'ossimoro, con il doppio senso e il depistaggio. Protagoniste in questa occasione figure politiche del presente e del passato come Berlusconi, Letizia Moratti, Hitler e Stalin in scenari religiosi, di supereroi e dell'arte classica.
Così troviamo le "Tre Grazie" di Raffaello abbracciate a Spiderman, il Cenacolo di Leonardo trasformato nella "Penultima Cena", in cui il Salvatore è seduto accanto a due sghignazzanti Stanlio & Ollio, e la ex pornodiva Cicciolina di Made in Heaven diventa la controfigura della "Vergine del Tondo Doni" di Michelangelo. Non mancano celebrità come Paris Hilton e Vittorio Emanuele di Savoia.

Mostra che segue "La rivoluzione d'agosto", "La Nuova Figurazione Italiana. To be continued", "Il Treno dell'Arte" e "Overview".

  • shares
  • Mail