Il Fisco indaga le gallerie d'arte italiane: 19 milioni di euro le evasioni scoperte

Fisco indaga gallerie d'arte

Arte sotto inchiesta: sono in corso controlli della Finanza in tutte le gallerie d'arte italiane. Ebbene sì anche il mercato dell'arte ha le sue regole ferree e dei codici legislativi e fiscali ben rigidi da seguire. Non si deve mai sottovalutare quello che comporta la compravendita di opere d'arte. E neanche le gallerie d'arte sono immuni ai blitz fulminei del Fisco. Questo per dire che 24 gallerie d'arte e case d'asta distribuite in tutto il Paese sono state sottoposte proprio in questi giorni a severissimi controlli per monitorare il commercio delle opere d'arte, mercato che fa girare un bel po' di soldini in Italia. Fatto per cui le gallerie sono state revisate da capo a piedi dalle Fiamme Gialle del Nucleo Speciale per la Radiodiffusione e l'Editoria in collaborazione con la Società Italiana Autori Editori.

Risultato? Il Fisco indaga le gallerie d'arte italiane e la bellezza di 19 milioni di euro è il totale delle evasioni e anomalie scoperte. E poi chiusura temporanea di due gallerie d'arte, una a Roma ed una a Padova. L'investigazione della Finanza ha riscontrato un'evasione di oltre 2 milioni di euro solo per il "diritto di seguito", cioè il compenso dovuto agli autori di un'opera dell'arte visiva per vendite successive alla prima e 17 milioni di euro di irregolarità nei bilanci. Uno scossone bello forte che ha messo in subbuglio tutti gli spazi dell'arte in Italia e ha messo in guardia gli addetti al settore.

  • shares
  • Mail