Fotografia digitale: Kyio Murakami e le diverse identità del Giappone

Kyio Murakami fotografia

Kiyo Murakami è un'artista giapponese nata a Tokyo nel '76 e dopo una laurea all'Accademia di Belle Arti diventa una designer professionista. La fotografia è una passione da "solo" dieci anni, ma a giudicare dalle numerose opere che girano sul web è una passione abbastanza radicata tanto da far passare inosservata la sua riservatezza. Ispirata dall'arte del passato e dall'italo-americana Floria Sigismondi, kiyo è una maestra nell'uso di Photoshop, utilizzato con sapienza dopo varie esperienze dirette sul campo, che le permettono di esprimere al massimo la sua vena manuale. Unici collaboratori? La macchina fotografica,la luce e l'immagine reale.

Nelle sue foto si trovano tutti gli elementi della cultura tradizionale giapponese che a contatto con la contemporaneità dà vita a un'iconografia affascinante e fragile. L'arte giapponese degli ultimi anni, sotto un'apparenza sognante e innocente (kawaii,innocenza in giapponese), nasconde un impulso più misterioso, che i giapponesi definiscono kowai.

Le ragazze protagoniste assolute delle sue foto sono un pò lolite, con centinaia di fiori delicati tra i capelli e un pò vamp, in provocanti corpetti neri, simbolo della modernità del Giappone, rivolto al progresso che a contatto con la tradizione crea un insolito contrasto culturale.

Un'artista come Kiyo Murakami sa catturare con assoluta poesia nelle diverse identità femminili l'armonia di tutto quel repertorio simbolico tra ikebana (composizioni floreali simbolo di armonia) e origami tipici della sua terra.

Kyio Murakami fotografia Kyio Murakami fotografia Kyio Murakami fotografia Kyio Murakami fotografia Kyio Murakami fotografia

Foto| Dal sito di Kyio Murakami

  • shares
  • Mail