Una tela di Signac al centro di una vicenda giudiziaria

Indubbiamente non sono molti i comuni a poter vantare nei propri locali un capolavoro di Signac. La Mairie di Montreuil, cittadina situata a pochi chilometri da Parigi, ha avuto questo onore per più di ottant'anni, ma le cose negli ultimi tempi si sono piuttosto complicate. Il quadro in questione, denominato "Al tempo dell'armonia" è stato seriamente danneggiato nel dicembre scorso in seguito ad alcuni atti di vandalismo che ne hanno alterato la superficie. Restaurata e di nuovo esposta sullo scalone d'onore, è al centro di una spinosa vicenda giudiziaria.

Charlotte Liebert Hellman, nipote ed erede del grande maestro del puntinismo, preoccupata del ripetersi di simili atti vandalici, ha chiesto il trasferimento immediato dell'opera al Museo d'Orsay, dove sarebbe accolta con tutte le precauzioni del caso e potrebbe figurare accanto a celebri dipinti come "La donna col parasole" o "La boa rossa". Montreuil non molla e rivendica una donazione effettuata nel lontano 1938 dalla vedova dell'artista Berthe Signac e il museo, che approva e sostiene l'azione di Madame Liebert Hellman, si è reso disponibile a finanziare la realizzazione di una copia per poter mettere la tela originale al riparo, ma il sindaco sottolinea di non aver mai ricevuto prima segni d'interesse che fossero riferiti al quadro. La prima udienza si è conclusa con un rinvio, ma la situazione sembra ben lontana dal risolversi spontaneamente, almeno per il momento. Non mancheremo di tenervi aggiornati sugli sviluppi!

Immagine da lexpress.fr

Via | next.liberation.fr

  • shares
  • Mail