A Oslo il museo di Renzo Piano: bellezza e tecnologia tra i fiordi norvegesi

renzo piano museo oslo

Mancano pochi giorni all'apertura del nuovo museo d'arte contemporanea di Renzo Piano il Tjuvholmen Art Museum che si inaugurerà il 27 Settembre con un concerto jazz di Stefano Bollani ad Oslo. Gli edifici, realizzati da costruzioni degli anni '90, ospiteranno le collezioni dell'ex-Astrup Fearnley Museum of Modern Art, che poteva vantare una collezione di artisti europei e americani d'eccellenza come Bacon, Kiefer, Kitaj, Wharol, Hirst, Matthew Barney e le famose sculture Kitsh Michael Jackson and Bubbies di Jeff Koons.

L'edificio comprende un terreno di 7000 mq e corrisponde alla parte più protesa verso il mare chiamata appunto Tjuvholmen nella penisola di Aker Brygge zona di ristoranti e panoramica perfetta sulle insenature dei fiordi della città.

Renzo Piano sempre interessato a far interagire gli elementi del paesaggio naturale con quello dell'architettura ha realizzato una struttura molto semplice che darà la giusta visibilità alle opere d'arte. La scelta più riuscita e funzionale per l'esposizione di opere d'arte è il tetto in vetro dalla forma curva che oltre ad alleggerire la struttura, richiamando le caratteristiche del ghiaccio fa filtrare la luce naturale molto preziosa e rara per l'inverno norvegese. Le sale sono architettonicamente suddivise in tre diversi edifici di modo che i visitatori alternino la vista delle opere con quella della natura relazionandosi ad essa con continuità e un pizzico di poesia.

Una bella sfida per Renzo Piano che ha dovuto concorrere la la struggente bellezza del paesaggio norvegese.

renzo piano museo oslo renzo piano museo oslo

Foto| Dal sito Domus

  • shares
  • Mail