La Mona Lisa di Isleworth, opera d'arte di Leonardo o copia dell'originale?

Mona lisa isleworth leonardo

Mona Lisa ha una sorella minore. Da quanto afferma la Mona Lisa Foundation con sede in Svizzera, esistono le prove storiche, comparative e scientifiche che Leonardo da Vinci aveva già dipinto una versione più giovane dell'iconica Gioconda, ben dodici anni prima. Ma l'esistenza di quest'opera d'arte non è una novità, il dipinto è noto agli addetti al settore con il titolo di "la Mona Lisa di Isleworth" fin dai tempi della prima guerra mondiale.

La differenza è che ora la Mona Lisa Foundation, fondazione non a scopo di lucro, dichiara al mondo di poter confermare che questa versione giovane di Lisa del Giocondo è di fatto opera del genio del sedicesimo secolo. La Fondazione a supporto delle dichiarazioni esporrà i risultati delle ricerche del professor Alessandro Vezzosi, direttore del suo museo d’arte a Vinci e del professore emerito Carlo Pedretti del Centro Armand Hammer (università della California).

Ma molti storici e critici dell'arte non sono convinti che si tratti di un originale, molti dubbi aleggiano intorno a quest'opera d'arte e dividono il mondo degli addetti ai lavori. Nonostante le argomentazioni e le supposte prove messe a tavolino dalla Fondazione svizzera, Martin Kemp, uno dei più preparati ricercatori di Leonardo, ha dichiarato alla stampa che "non c'e' alcun fondamento in assoluto" per provare che questa Mona Lisa sia stata realmente dipinta per mano del grande artista rinascimentale.

Martin Kemp elenca infine le differenze, nella tecnica, nel dipingere mani, capelli e sfondo, che per lo studioso basterebbero per fare dubitare dell'autenticità dell'opera. Lo storico dell’arte a Oxford è convinto che questo dipinto sia invece una copia dipinta anni dopo l'opera di Leonardo, modificata dalla libera interpretazione del copista di turno. L'opera d'arte sarà esposta a Ginevra da venerdì.

Via | Blitzquotidiano

  • shares
  • Mail