The Vimeo Files 06: i graffiti dei Pixadores, 'cani sciolti' per le strade di San Paolo

'Os Pixadores' from Pulse Films on Vimeo.

Prendete da una parte un brand famoso nell'ambito dell'abbigliamento sportivo, dal Brasile scegliete una storia di strada da raccontare - come se fosse un documentario, e metteteci a fianco un regista trentenne londinese. Gli ingredienti ci sono tutti per un prodotto video godibilissmo, ma cosa c'è dietro?
Quella dei pixadores non è la storia di una crew specifica, un gruppo di writers, ma di un modo di fare graffiti che si è sviluppato a partire dagli anni ottanta a San Paolo, in Brasile. Pixar non significa solo taggare, ma taggare con uno stile ben preciso e riconoscibile: lettere dritte, lunghe e sottili, stese con rulli e tubi telescopici, spray e pennelli a a ricoprire la maggior parte della superficie del muro. Lettere che tornano a diventare segni, edifici che si riempiono di scritte che dialogano fra di loro. Decoratori o vandali, cani che segnano il territorio o semplicemente uomini che vivono sulla loro pelle il disagio, la costrizione dell'ambiente urbano e si sentono in grado (ed in diritto?) di correre il rischio di evadere la legge, di violare la proprietà privata?

L'ottimo video di Ben Newman si apre proprio dentro alla favela di Morro de Sabao. Un gruppo di ragazzi sfocati ed una voce fuori campo che comincia: “Quando crei una cosa, le dai vita, non puoi controllare cosa fa o dove va... quando mi accorgo di quello che ho fatto, il cuore mi schizza a mille, non riesco a dormire, non penso ad altro [...] Noi vediamo le cose da un punto di vista diverso”.
I pixadores dunque non si vogliono giustifica, sono in azione, sono 'cani sciolti' per le strade. “Come qualsiasi arte, se ti soffermi abbastanza a guardare, troverai un significato, non importa se è il nostro o il tuo”. Cosa stanno cercando? Un muro bianco, una facciata difficilmente raggiungibile. Sono acrobati, alla ricerca di una sfida con se stessi, un modo per rinnovare sempre l'adrenalina che i loro corpi internamente producono.

“Siamo prodotti dell'ambiente in cui viviamo […] L'unico modo di andare avanti è rischiare qualcosa di importante”

Se volte saperne di più sui Pixadores, vi segnalo due siti interessanti:

Pichachao.com
Environmentalgraffiti.com

  • shares
  • Mail