Scomparsa la storica dell'arte Ellen Russotto

Ellen Russotto è morta domenica scorsa a New York. Lo ha reso noto il Museo della Scultura Contemporanea di Matera (Musma), che nella prossima stagione le dedichera' una giornata di studi. Un legame, quello con la città dei sassi, che deriva dal matrimonio con Paul Russotto, allievo di De Kooning, la cui madre era originaria di Aliano; il suo amore per la Lucania l'ha portata a contribuire lo scorso anno alla nascita del MIG in Castronuovo Sant’Andrea, a costruire il MUSMA e ad acquistare una casa a Todi.

Aveva inoltre in programma di diffondere la specificità di una città unica come Matera e promuoverla come Capitale Europea della Cultura per il 2019, con un progetto che avrebbe dovuto presentare il prossimo anno nel Museo della Scultura Contemporanea. Aveva inoltre curato, insieme A giuseppe Appella, le grandi antologiche di David Hare (2005) e Ibram Lassaw (2008). Il suo apporto alla città è stato così determinante e la sua perdita così profonda che il MUSMA, nella prossima stagione, dedicherà ad Ellen Russotto una giornata di studi.

Donna dalla forte personalità, era riuscita a fare breccia nella dura scorza degli americani e a guadagnarsi un post di tutto rispetto come consulente del Metropolitan Museum. La sua curiosità l'ha portata a coltivare preziose amicizie con scrittori, pittori, fotografi, critici e studiosi come Vicente Esteban, Milton Gendel, Rufus Godwin, Robert Goodnough, Herman Cherry, Frank O’Hara, Abram Schlemowitz, Alan Jones, Stanley Kunitz, Francis V. O’Connor, Brian O’ Doherty, Elizabeth Frank, Gabriella Drudi, Toti Scialoja, Harold Rosenberg, Giuseppe Appella, Frank O’ Hara.

Via | Sassilive

  • shares
  • Mail