Cover. A Roma l'estetica della distruzione di Loredana Longo


La Galleria Traghetto di Roma ospita dal 22 maggio la personale dell'artista siciliana Loredana Longo intitolata "Cover", pensata appositamente per gli spazi della galleria.

Seguendo un percorso, da lei stessa definito estetica della distruzione, alludendo con questo alla fugacità delle cose, l'artista ha realizzato di recente un progetto intitolatato "Explosion", ovvero interni di una casa accuratamente costruiti come scenografie, poi fatti esplodere e filmati per la documentazione.

Alla deflagrazione segue poi la ricostruzione degli oggetti distrutti. Questa poetica della conservazione è riproposta in "Cover", dove l’azione di coprire, custodire, proteggere, blocca la realtà in una visione tutta personale, nella quale si prevede che qualcosa dovrà succedere, e alla fine qualcosa accadrà, configurando le forme dei futuri rapporti e svelandoli nella loro fragilità.

"Cover", dunque, sarà una performance che avrà luogo il giorno dell'inaugurazione alla Galleria Traghetto, per i cui spazi è stata pensata. Dopo il 22 maggio, ciò che resterà, sarà il video girato durante la performance e i resti della scenografia, come tracce del passaggio dell'artista.


La mostra durerà fino al 10 giugno.

  • shares
  • Mail