La battaglia di Anghiari, sospese le ricerche per l'affresco perduto di Leonardo

battaglia di anghiari affresco perduto

Poco tempo fa vi avevamo parlato della complicata situazione in merito alla ricerca dell'affresco perduto di Leonardo: "La battaglia di Anghiari". Ebbene le ricerche dell'affresco perduto sembrano essere state definitivamente cancellate. Il popolare sindaco di Firenze Matteo Renzi aveva richiesto ufficialmente alla soprintendente dei poli museali fiorentini, Cristina Acidini, già alcuni mesi fa, di fare chiarezza sulla situazione della ricerca dell’affresco perduto; la pittura murale che sembrerebbe esser stata commissionata a Leonardo nel 1503 dal gonfaloniere della Repupplica Fiorentina Pier Soderini, lasciata inconclusa anche se per gran parte completata e ricoperta dall'affresco raffigurante la "Battaglia di Scannagallo" del Vasari, dato che sembrava tutto bloccato e i lavori fermi.

Nella nottata di venerdì 28 settembre, sono state rimosse le impalcature per lo studio e l'indagine della Battaglia di Anghiari, il leggendario dipinto perduto di Leonardo da Vinci, apparentemente localizzato su una parete del Salone dei Cinquecento di Palazzo Vecchio a Firenze. L'affresco del Vasari è quindi tornato pienamente visibile, i fori che studiavano la parte sottostante richiusi, e i finanziamenti terminati. Si conclude così nell'aria, la ricerca del leggendario affresco.

La ricerca dell'affresco perduto della Battaglia di Anghiari era stata condotta finora dall'ingegner Maurizio Seracini, appoggiata dal sindaco Matteo Renzi e finanziata con 250mila euro dalla National Geographic. Ma a sostenerla si era interessato ampiamente anche il web, che chiedeva conferme per continuare ad incentivare la ricerca con altri investimenti. Il mistero è rimasto aperto, e il caso decisamente irrisolto e archiviato.

Via | Tm News

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: