Vent'anni dopo. A Roma, omaggio agli anni giovanili di Andrea Pazienza


Negli spazi della galleria A.A.M. Architettura Arte Moderna, dal 26 maggio, sarà ospitata una mostra omaggio ad Andrea Pazienza dal titolo "Vent’anni dopo - Disegni e Opere dell’Inizio, 1973-1977".

Nel ventennale della morte, saranno presenti opere e disegni originali oltre ad un album di quindici fogli, che racconta una storia intitolata “L’ulcera”. Il materiale ripercorre il periodo giovanile, vissuto nell'ambiente pescarese, di quello che sarebbe diventato semplicemente "Paz", e mostra l'influenza determinate del suo insegnante Sandro Visca, protagonista dei suoi primi corrosivi fumetti, grazie al quale Andrea Pazienza seppe trovare la propria strada.

Le opere giovanili che la mostra raccoglie raccontano l'immaginario del fumettista, nutrito di spunti legati al mondo culturale, politico e intellettuale della generazione vissuta negli anni '70. "Vent'anni dopo" rende omaggio a colui che ha saputo rinnovare, stravolgendola, la concezione del fumetto in Italia, creando personaggi storici come Zanardi e collaborando con riviste come Frigidaire e Corto Maltese.

Sarà possibile visitare la mostra fino al 31 luglio.

Per le immagini: Courtesy A.A.M. Architettura Arte Moderna. Copyright Eredi Pazienza.

Alcuni lavori presenti a \"Vent\'anni dopo\"


  • shares
  • Mail