La Lune, il relitto del Re Sole sorge dalle acque


"La Lune", il nome leggendario che indicava uno dei vascelli della flotta del Re Sole, naufragato nelle acque antistanti Tolone, il 6 novembre 1664. Scomparsa nel viaggio di ritorno da una spedizione condotta sulle coste dell'Africa del nord, con il suo intero carico di più di mille uomini, tra semplici marinai e uomini di alto lignaggio, si fece di tutto per cancellarne la fine, occultata per non offuscare, a mo' di oscuro presagio notturno, l'era del sovrano che aveva posto se stesso e il suo regno all'insegna della luminosità. Il relitto cadde così in un oblio lungo secoli, e apparentemente senza fine, almeno fino a quasi vent'anni fa quando le evoluzioni della tecnologia e la sete di sapere di Paul-Henry Nargeolet, esploratore navigato e già direttore delle ricerche del RMS Titanic, non hanno acceso i riflettori su questa eccezionale "Pompei sottomarina", situata a 90 metri di profondità poco lontano dalle terre della Provenza.

Un'impresa che ha dovuto attendere a lungo e che è ormai entrata nella sua fase centrale, grazie alla collaborazione con la Marine Nationale francese e il savoir-faire 3D di Grand Angle Production e Dessault Systems, trasformandosi in una campagna archeologica spettacolare, che sarà raccontata in un documentario di Pascal Guérin intitolato "Operation Lune", la cui trasmissione è prevista sul canale culturale franco-tedesco Arte.fr alle 20.45 del 9 dicembre prossimo.

La storia comincia nel maggio 1993, quando Paul-Henry Nargeolet si dedica all'esecuzione di alcuni test nel Mediterraneo a bordo del sottomarino Nautilus. Durante uno di questi il sonar incappa in un "rumore metallico" e cercandone l'origine si ritrova faccia a faccia con "un'immagine assolutamente fantastica": i 48 cannoni de "La Lune". La scoperta è immensa, ma le tecnologie di scavo sottomarino non permettono di aprire all'epoca, un cantiere archeologico approfondito...

Sola immagine conosciuta de "La Lune", sulla sinistra, disegno realizzato verso il 1690, dall'artista tolonese Pierre Puget, Crédit Musée national de la Marine/S. Dondain.

Via | provence-alpes.france3.fr

  • shares
  • Mail