Ralph Muller e la pittura dell'horror vacui

RALPH MÜLLER

Alla Galleria Salvatore + Caroline Ala di Milano c'è la mostra personale dedicata a Ralph Muller, pittore che vive e lavora a Berlino. I suoi dipinti dipinti a olio raffigurano oggetti, o meglio merci, definite dalla cromaticità intensa tipica dei richiami pubblicitari, cose che si potrebbero acquistare, ma anche no.

Si sa che l'orso è il simbolo della città di Berlino, vedi per esempio i meravigliosi vasetti dosa-miele sagomati che affollano gli scaffali dei negozi di delikatessen, e infatti spesso lo si incontra nelle opere di Muller. Nel testo WUM, approfondimento sulla biografia e sul percorso dell'artista presentato durante il vernissage, si avverte: “Attenzione, l’orsetto salsicciotto ti guarda! ".

Questa frase mi ha spiazzato, è uno dei modi che la sua poetica pittorica usa per risvegliare la coscienza di chi guarda, focalizzando l'attenzione sul senso di vuoto e i mille tentativi quotidiani per riempirlo. Magari e spesso, attribuendo agli oggetti un anima o un valore che non hanno.

RALPH MÜLLER
RALPH MÜLLER
RALPH MÜLLER

  • shares
  • Mail