Graffiti: arrestato il writer delle Olimpiadi di Londra 2012

Non basta aver preso ufficialmente parte alla grande cerimonia di apertura delle Olimpiadi di Londra dell'estate 2012 per avere l'immunità. Ne sa qualcosa Glynn Judd, un writer della vecchia scena londinese, che era stato chiamato dal rapper Tinie Tempah a realizzare la scenografia del suo show per la serata inaugurale delle olimpiadi.
Judd, meglio conosciuto come Noir, è stato condannato a sedici mesi di reclusione per aver causato, con i suoi graffiti, oltre 40.000 euro di danni alle carrozze dei treni nella Tube di Londra. Contro di lui ci sono quindici capi d'accusa per atti vandalici compiuti fra il 2006 e il 2011 e una serie di prove schiaccianti reperite nella sua abitazione (tronchesi per spezzare catene, una giacca dello staff della Metropolitana di Londra, un quadernetto con le posizioni dei treni e, naturalmente, molte bombolette spray). Visto che c'è il suo nome, Noir non ha potuto far altro che dichiararsi colpevole. Patteggiando – e trovando i soldi per la cauzione, forse riuscirà a stare dentro soltanto per gli otto mesi previsti come permanenza minima.

Ma Noir non si scoraggia. È vero, per l'attività di train bombing si farà un po' di galera, ma è già al lavoro per far fruttare la sua esperienza. Sta cercando di ottenere qualche finanziamento dall'Hertsmere Borough Council per coinvolgere i ragazzi e la comunità locale nella realizzazione di progetti di graffiti e street art in aree degradate.
È dunque un Noir 'redento' quello uscito dalle aule de tribunale, che mette sullo stesso piano vandalismo e graffiti cercando di lanciare un messaggio alle nuove generazioni.

  • shares
  • Mail