Njideka Akunyili, l'artista dell'Africa in occidente

I soggetti che rappresenta sono scene di vita domestica, scorci di 'occidente' colti all'interno dell'Africa più urbanizzata. È la Nigeria di Njideka Akunyili, autrice di base a New York il cui percorso di vita è approdato quasi incidentalmente alle arti visive, dopo che, dieci anni orsono, si era iscritta all'università per studiare medicina.
Di lei si è parlato molto all'ultima edizione di Art Basel in Svizzera, allo stand della Tilton Gallery c'erano cinque sue opere che sono andate letteralmente a ruba, vendute nella prima mezz'ora di fiera. Ma, al di là delle performance di mercato, il percorso e la visione artistica della Akunyili sono molto interessanti.

Via I CNN

Njideka Akunyili, l'artista dell'Africa in occidente
Njideka Akunyili - Thread
Njideka Akunyili - New Haven Enugu
Njideka Akunyili - Cradle your conquest
Njideka Akunyili - Nwantinti
Njideka Akunyili - Efulefu the lost one
Njideka Akunyili - Her widening gyre
Njideka Akunyili - Nyado
Njideka Akunyili - Untitled
Njideka Akunyili - My refugee
Njideka Akunyili - My delicious darkness

Nata e cresciuta a Enugu, in New Haven - Nigeria, si è trasferita negli Stati Uniti per frequentare il college all'età di 16 anni. Qui ha incontrato un americano, che è diventato suo marito.
Affrontando un dialogo serrato da un oceano all'altro, con la paura costante di 'perdere' le sue radici nigeriane, Njideka Akunyili ha cominciato a raccontare la sua terra d'origine attraverso i suoi collage. Una combinazione di tecniche e di strumenti: disegno, pittura, incisione e collage; gesso, pastelli, acrilici, matite e transfer xerox. Un metodo ben definito, una tecnica di esecuzione che si discosta dal collage tradizionale, almeno nei risultati.
Feste perdute nei meandri di palazzi, danze, balli e donne a riposo su letti. È l'immaginario di Njideka Akunyili e rivela numerosi strati di lettura.

  • shares
  • Mail